SICUREZZA
 
 
LA SICUREZZA NELLA SCUOLA

L’Educazione alla Sicurezza è riconosciuta dall’istituto come bisogno primario e, quindi, come obiettivo trasversale a tutte le discipline del curricolo formativo. Funzionale a questo scopo è la conoscenza dei rischi del “territorio”, la collaborazione con Enti specifici, che già operano nel territorio, al fine di elaborare piani operativi finalizzati anche alla protezione civile e alla salvaguardia della vita propria e altrui.
L’esigenza primaria è la conoscenza del territorio, inteso come edificio scolastico e contesto nel quale esso è inserito, realizzata tramite l’indagine – ricerca. Il requisito principale, per attuare processi che garantiscono la sicurezza (limitando quindi il danno determinato da una situazione di pericolo), resta quello dell’informazione, accanto ad una formazione mirata e calibrata alle varie esigenze e correlata alle mansioni dei vari operatori scolastici (docenti, discenti e non docenti).
Le risorse da considerare per l’elaborazione del piano di sicurezza possono essere riassunte nelle seguenti:

  • risorsa economica;

  • formazione del personale docente e non docente

  • collaborazione delle famiglie, delle associazioni di volontariato, delle istituzioni;

  • convenzioni, contratti, protocolli con strutture “altre”;

  • coinvolgimento, a livello decisionale e di assunzione delle responsabilità, per i problemi di protezione civile, del Dirigente Scolastico, degli OO. CC. e del Docente referente di educazione alla Protezione Civile;

  • sensibilizzazione dei docenti;

  • elaborazione di strumenti per la conoscenza dei bisogni;

  • istituzione di un gruppo di lavoro (studio e informazione);

  • individuazione di alcune classi "campione", per l’avvio graduale di una sperimentazione delle iniziative finalizzate all’educazione alla protezione civile;

  • attuazione di piani di evacuazione.

Il piano di Valutazione dei Rischi e il relativo Piano di Evacuazione costituiscono riferimento certo per la piena conoscenza della realtà scolastica dei vari plessi e per il conseguente comportamento da assumere in caso di pericolo.

PROGETTO SICUREZZA in collaborazione con l'INAIL